Cibo a domicilio: un peccato del nostro tempo?

Cibo a domicilio: un peccato del nostro tempo?

Il settore del food delivery è da sempre un mercato prosperoso in diversi paesi europei come la Germania e il Regno Unito, tuttavia negli ultimi tempi ha riscosso un buon risultato anche nel nostro paese.

Oggigiorno, tra i cospicui servizi di cui è possibile usufruire online, quello della consegna di cibo a domicilio, diviene un fenomeno sempre più esteso e ultimamente anche molto chiacchierato sopratutto in Italia.

Con i diversi siti di ordinazione di cibi online, ordinare da casa il pranzo oppure la cena diviene sempre più semplice. Con l’uso di varie App e siti online, ordinare il cibo a domicilio è diventato davvero facile e veloce, permettendo infatti di risparmiare tempo che altrimenti avremmo impiegato preparando i pasti e lavando piatti e pentole.

Hamburger, pizza, pasta, sushi, insalate, noodles, burritos: la selezioni di cibi disponibili è abbondante, così come i siti che si occupano del servizio di consegna. I motivi per cui molte persone ritengono che ordinare il cibo online è la soluzione migliore sono tanti, tra cui: impegni di lavoro, fare un trasloco, non aver fatto la spesa, avere degli invitati all’ultimo minuto…

Ma come funzionano i vari servizi? Quali sono gli aspetti da valutare per scegliere il più idoneo?

In tanti, per sbaglio credono che i vari siti oggi diffusi in Italia per ordinare un pasto online siano tutti uguali fra loro, ma in realtà non è così, al contrario di quando si pensa i servizi si diversificano… Certi servizi, in base alle personali esigenze, funzionano in maniera differente e porgono all’utente un’esperienza d’acquisto diversa. Esistono due tipi di servizi di cibo a domicilio, che sono:

Servizio di consegna: in questa tipologia di servizi rientrano quelle aziende che dispongono di mezzi e fattorini propri e si occupano di prelevare l’ordine dal ristorante e consegnarlo all’utente. Sono dei siti che dispongono di una piattaforma su cui compaiono tutte le locande con cui è stato stipulato un accordo e tra le quali l’utente può scegliere il tipo di cucina e il pasto che preferisce.

Network di ristoranti: questa tipologia include quelle piattaforme che concedono solo la visibilità ad un ristorante, il quale si occupa autonomamente della consegna del cibo avvalendosi dei suoi mezzi e dei suoi fattorini. Si tratta di una versione digitale a larghissima diffusione. Quindi nel momento in cui si usa un sito di questo genere, la qualità del cibo, la modalità e i tempi di trasporto dipendono pienamente dall’organizzazione del ristorante stesso. E’ un po’ il tipo di servizio che usano i vari Uber Eats, JustEat o Take2Me per consegnare la pizza a domicilio a Riccione, il kebab a domicilio a Roma o le consegne a domicilio a Palermo.

Comunque sia, i ristoranti impongono una semplicità d’accesso alle informazioni a disposizione dell’utente.